Acquistare casa: arriva il Leasing Immobiliare

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto tra le altre agevolazioni per acquistare casa il Leasing Immobiliare.
Si tratta di una realtà importante per le imprese, ma sconosciuta ai privati che fino ad oggi non hanno avuto alcuna convenienza economica e fiscale ad acquisire in leasing l’abitazione principale.
Secondo le stime, infatti, i possibili beneficiari dell’agevolazione fiscale potrebbero essere oltre un milione di contribuenti: 200.000 giovani tra i 25 e i 34 anni e oltre 830.000 i contribuenti con età superiore a 35 anni.

Leasing Immobiliare: chi può usufruirne

Possono usufruire del Leasing immobiliare abitativo tutti i soggetti con reddito non superiore a 55.000 euro, privi di abitazione principale che stipuleranno un contratto tra il 1 gennaio 2016 e il 31 dicembre 2020.
Per individuare la soglia di reddito si può far riferimento all’ultima dichiarazione dei redditi.

Leasing Immobiliare: quali sono i vantaggi fiscali

Si potranno portare in detrazione dalla dichiarazione dei redditi i costi del leasing “prima casa”.
Per i giovani sotto i 35 anni all’atto della stipula del contratto gli incentivi fiscali sono:

  • la detraibilità pari al 19% dei canoni di leasing (fino ad un importo massimo di 8 mila euro annui)
  • la detraibilità pari al 19% del prezzo del riscatto (fino ad un importo massimo di 20 mila euro)

Per i soggetti con età uguale o superiore a 35 anni sono:

  • la detraibilità pari al 19% dei canoni di leasing (fino ad un importo massimo di 4 mila euro annui)
  • la detraibilità pari al 19% del prezzo del riscatto (fino ad un importo massimo di 10 mila euro)

Sia per gli under 35 che per gli over 35, l’imposta di registro sull’acquisto dell’abitazione “prima casa” è ridotta all’ 1,5%.

Qui sotto trovate la guida completa fornita dal Ministero dell’Economia e delle Finanze

Guida Leasing Immobiliare

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *